BLOCCO DEI LICENZIAMENTI: BOMBA SOCIALE A RISCHIO DISINNESCO

Il blocco dei licenziamenti resta fissato al 30 giugno e salta la proroga al 28 agosto. È confermata la possibilità per le imprese di utilizzare la cassa integrazione ordinaria, senza dover pagare le addizionali fino alla fine del 2021, ma con l’impegno a non licenziare. I sindacati partono all’attacco sul fronte del blocco dei licenziamenti: gli industriali si sono mostrati contrari all’estensione del divieto di licenziare e sostenitori di una riforma degli ammortizzatori sociali.

Da settimane le sigle sindacali continuano a chiedere la proroga almeno fino a fine ottobre, giusto il tempo necessario per completare la riforma degli ammortizzatori, garantendo una copertura universale a tutti i lavoratori e per rilanciare le politiche sul lavoro. Il range dei posti a rischio alla fine del blocco dei licenziamenti dal primo luglio, secondo il leader della Uil Pierpaolo Bombardieri, va da 500.000 a 2 milioni. È una bomba sociale che non avrà luogo prima della fine del blocco dei licenziamenti. È necessario che questa bomba sociale non venga mai disinnescata!

Non vogliamo di certo trovarci di fronte a migliaia di licenziamenti. La possibilità di usufruire della cassa integrazione ordinaria senza addizionali fino alla fine del 2021 è, dall’altra parte, una buona possibilità a disposizione per conservare la forza lavoro delle imprese. È necessario comunque proseguire lungo la strada della riforma del sistema degli ammortizzatori sociali che preveda strumenti di competitività più efficaci. Il lavoro e la salvaguardia della produttività delle imprese passano dalla ripresa economica! Questa, a sua volta, dipende dalle misure di politica industriale e dalle politiche attive che verranno messe in atto. Devono essere ovviamente diverse da quelle adottate fino ad ora: serve un maggior coinvolgimento delle imprese e un incremento della dinamicità del mercato. Cambiamo queste politiche di lavoro ora!

Segui www.lucavitalefratelliditalia.it

Guarda il video qui e iscriviti al canale YouTube.

#blocco #licenziamenti #bloccolicenziamenti #cassaintegrazione #cassa #integrazione #addizionali #licenziare #riforma #ammortizzatorisociali #ammortizzatori #sociali #posti #rischio #proroga #riforma #politiche #lavoro #bomba #sociale #industria #forzalavoro #froza #lavoro #ripresa #economica #ripresaeconomica #mercato #lavoratori #paese #giorgiameloni #fratelliditalia #fratelliditaliagrosseto #italia #lucavitale #lucavitalecoordinamentocomunalegrosseto #lucavitalefratelliditalia #lucavitaleparlamento #lucavitalepergrosseto #ristorieconomici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *