IL FLOP DEL REDDITO DI CITTADINANZA

Si allunga sempre più la lista dei furbetti scovati dalle forze dell’ordine. A Mantova i carabinieri del comando provinciale, nell’ambito di un’indagine della Procura, hanno scoperto e denunciato 234 persone, di cui 165 stranieri e 69 italiani. Furbetti che avrebbero dichiarato il falso pur di non perdere il diritto al reddito di cittadinanza. Molti di loro lavoravano in nero.

Signori e signori questa è l’Italia.

Ma i centri per l’impiego che cosa fanno? Perché non hanno prestazioni migliori per l’accesso al mercato del lavoro. Secondo la Corte dei Conti sul “Funzionamento dei centri per l’impiego nell’ottica dello sviluppo del mercato del lavoro“, secondo la quale è stata “inadeguata” l’azione dell’Anpal nell’attività di monitoraggio. Sempre nel rapporto si legge: “Nel nostro Paese esistono eterogenei assetti organizzativi, con approcci, metodologie e sistemi informativi diversificati e sovente non dialoganti“. È invece, essenziale una “definizione chiara di misure, interventi e regole coordinata dal livello centrale“.

E pensare che lo Stato sta prevedendo un aumento ulteriore dell’assegno. Molte di queste persone non lavorano o lavorano in nero. Di certo non pensano neanche a riferirsi ai centri per l’impiego!

Il reddito di cittadinanza è un enorme flop che va abolito subito! Gli italiani non possono pagare le conseguenze di chi non prova neanche a cercare un lavoro! Perché le aziende che cercano operatori ci sono, ma sono bloccate per colpa del reddito di cittadinanza.

Stiamo seriamente mettendo in pericolo l’occupazione!

Basta con queste perdite inutili di denaro!!!!

Incrementiamo seriamente l’occupazione!

Guarda le altre notizie su: www.lucavitalefratelliditalia.it

Iscriviti, guarda e condividi i video sul canale YouTube LUCAVITALEFRATELLIDITALIA

#redditodicittadinanza #centriimpiego #assegno #aziende #operatori #lavoratori #paese #giorgiameloni #fratelliditalia #fratelliditaliagrosseto #italia #lucavitale #lucavitalecoordinamentocomunalegrosseto #lucavitalefratelliditalia #lucavitaleparlamento #lucavitalepergrosseto #ristorieconomici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.