IL COMPENSO DELLE DONNE

Nello stesso istante in cui l’Italia cerca di “mostrarsi sul prezzo” al pari di molti Paesi europei, rivela problematiche paragonabili alla preistoria. Come protagonista delle diatribe italiane troviamo, questa volta, la retribuzione: le discrepanze esistono sia a livello di età, sia a livello di sesso. Una notizia scoraggiante di cui parliamo proprio nel giorno in cui si ricorda la lotta contro la violenza femminile.

Questo è quanto rileva l’Inps attraverso un’indagine.

Il report ci fornisce importanti dati sulla disoccupazione: nel 2020 il numero medio di lavoratori dipendenti nel settore privato non agricolo è risultato pari a 12.589.901 con un calo di 756.582 unità rispetto al 2019 (-5,7%). L’effetto, ovviamente, è strettamente legato all’emergenza pandemica del Covid-19, che ha determinato un crollo produttivo e dei consumi.

Tornando sul focus femminile, sul rapporto il divario fra maschi e femmine è evidente: lo stipendio degli uomini è maggiore di quello delle donne del 31,2% e la classe delle donne percepisce un reddito annuale medio di 16.285 euro, contro i 23.859 euro degli uomini. Assurdo!

Per quanto ancora dovrà esistere questa differenza?

Com’è possibile che nel XXI secolo si debba ancora lottare per l’uguaglianza a livello lavorativo?

I diritti devono essere pari, in qualsiasi circostanza!

Nel giorno dedicato alla lotta contro la violenza delle donne è necessario ricordare quanto le donne siano importanti anche per il tessuto produttivo ed economico di questo paese e come tali vanno tutelate!

Fratelli d’Italia è assolutamente concorde per dare pari opportunità agli uomini e alle donne, senza pregiudizi alcuno; quindi vogliamo dare ampio spazio alle capacità professionali e personali ed identitarie di ogni persona.

È tempo di tornare a vivere nel presente e nella modernità, abbandonando i pregiudizi medievali!!!

Guarda le altre notizie su: www.lucavitalefratelliditalia.it

Iscriviti, guarda e condividi i video sul canale YouTube LUCAVITALEFRATELLIDITALIA

donne #retribuzione #uomini #inps #violenzadonne #lottacontrolaviolenzadelledonne #covid #lavoratori #paese #giorgiameloni #fratelliditalia #fratelliditaliagrosseto #italia #lucavitale #lucavitalecoordinamentocomunalegrosseto #lucavitalefratelliditalia #lucavitaleparlamento #lucavitalepergrosseto #ristorieconomici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *