L’ESECUTIVO E LA MANCATA TUTELA DEI LAVORATORI

Secondo i numeri raccolti dalla Cgia di Mestre, con la pandemia il conto più salato lo hanno pagato le partite Iva: il 6,3% di loro ha perso il lavoro. I micro e i nano imprenditori non ce l’hanno fatta: non tutti hanno ricevuto il rispetto che meritano.

La Cgia di Mestre dichiara che in 20 mesi sono state perse 327 mila partite Iva. Ai tempi, non furono messi in atto misure di tutela dei dipendenti pubblici, figuriamoci per gli operatori privati! Le casse integrazioni dei privati sono state tagliate di circa il 60% in busta paga e i ristori al 5% del fatturato aziendale. È come se un pubblico dipendente con busta paga di 1.500 euro, ricevesse un indennizzo di 75. Così alcune imprese italiane si sono reinventate, le più fortunate, altre sono emigrate verso altri Paesi.

Non sono state messe in atto misure sufficienti al sostentamento del tessuto lavoro, sia per quanto riguarda gli statali, sia per quanto riguarda i dipendenti pubblici!

Per quanto riguarda i privati, forse sarebbe stato sufficiente concedere almeno un fondo perduto pari al 50% della perdita del proprio fatturato. Ormai i professionisti sono abbandonati a sé stessi e svendono quel poco che gli è rimasto. Secondo la logica dell’esecutivo, dovrebbero ricorrere al reddito di cittadinanza che è una riforma-barzelletta! Lo stato ha abbandonato anche gli statali, non dandogli quel supporto, quella tutela e quella sicurezza che dovrebbe essere d’obbligo negli ambienti di lavoro e sulle buste paga. Le trattenute sono troppo elevate.

Le microimprese sono la spina dorsale dell’economia italiana! Defiscalizziamo le imprese e abbassiamo il costo del lavoro!

Guarda le altre notizie su: www.lucavitalefratelliditalia.it

Iscriviti, guarda e condividi i video sul canale YouTube LUCAVITALEFRATELLIDITALIA

#partiteiva #euro #lavoro #lavoratori #paese #giorgiameloni #fratelliditalia #fratelliditaliagrosseto #italia #lucavitale #lucavitalecoordinamentocomunalegrosseto #lucavitalefratelliditalia #lucavitaleparlamento #lucavitalepergrosseto #ristorieconomici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *