TASSE E PROFESSIONALIZZAZIONE: DUE GRANDI PROBLEMI DELL’OCCUPAZIONE

In Italia vi sono 2,5 milioni di disoccupati, in gran parte dovuti al fatto che il mercato del lavoro è bloccato e vi è un ampio mercato nero, a causa dell’alta tassazione. Ma dove risiede il problema secondo gli italiani?

Secondo una ricerca condotta da GiGroup, testando un campione di 2.700 italiani rappresentativi per genere, età, istruzione, livello professionale e area geografica, i primi tre interventi da attuare per favorire la ripresa occupazionale del nostro Paese sono:

  • Diminuire le tasse sul lavoro in modo che le persone ricevano uno stipendio netto maggiore”, è stata la risposta più indicata per il 79% dei rispondenti; 
  • Far pagare meno tasse alle aziende che assumono a tempo indeterminato”, invece, la seconda (62% del campione intervistato);
  • Semplificare le norme sul lavoro”, la terza opzione più votata (36% degli italiani);   

Dai risultati emersi dalla survey emerge che la priorità per gli italiani oggi è, innanzitutto, la riduzione del cuneo fiscale e della tassazione sul lavoro. Questo secondo gli italiani…

Ma qual è un altro grande problema dell’occupazione?

Secondo Uniocamere i dati parlano chiaro: le imprese a giugno cercavano 560mila dipendenti, mentre Confindustria ha denunciato la mancanza di 110mila professionalità tecnico-scientifiche. La grave problematica è che i lavoratori non sono abbastanza qualificati! Qualcuno, quindi, si deve prendere la briga di istruire i nuovi lavoratori alla professione, soprattutto i giovani. Qui lo sbaglio proviene dalle scuole, considerando che il 32% dei giovani e il 45% degli studenti ritiene la formazione scolastica inadeguata all’inserimento nel mondo lavorativo.

In Italia, il mercato del lavoro è paralizzato e i segnali di progresso sembrano essere inesistenti. Ovviamente, alla base di tutto c’è la riduzione delle tasse: con degli interventi fiscali mirati è possibile rilanciare il lavoro su tutti i punti di vista. A questo si aggiungono, ovviamente ulteriori iniziative come il contrasto all’illegalità, gli incentivi alle aziende e le agevolazioni per l’assunzione di determinate categorie di lavoratori. E questi ne sono solo esempi! Ma non dimentichiamoci che professionalizzare i lavoratori è importante e permette di rimettere in moto anche tutto il comparto produttivo! È necessario intervenire per le aziende, gli italiani e tutta l’Italia!

guarda le altre notizie su: www.lucavitalefratelliditalia.it

guarda, segui e iscriviti al canale YouTube LUCAVITALEFRATELLIDITALIA

#disoccupati #disoccupazione #tassazione #tasse #mercato #nero #italiani #istruzione #paese #occupazione #ripresa #occupazionale #stipendio #aziende #norme #cuneo #fiscale #professionalizzazione #professioanlità #studenti #comparto #produttivo #lavoratori #paese #giorgiameloni #fratelliditalia #fratelliditaliagrosseto #italia #lucavitale #lucavitalecoordinamentocomunalegrosseto #lucavitalefratelliditalia #lucavitaleparlamento #lucavitalepergrosseto #ristorieconomici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.